loading

Valutazione di stabilità degli alberi

La valutazione di stabilità degli alberi viene eseguita applicando la metodologia VTA (acronimo dall’inglese Visual Tree Assessment = Valutazione Visiva degli Alberi) sviluppata dal Prof. Claus Mattheck dell’Università di Karlsruhe (Germania) e attualmente riconosciuta a livello europeo e italiano.

Tale metodo si fonda sui principi della biomeccanica ed è basato sull’”Assioma della tensione costante” che afferma: “Qualsiasi costruzione meccanica è leggera quanto possibile e salda quanto necessario quando subisce un carico equilibrato, cioè quando tutti i punti della sua superficie si trovano a sostenere la stessa tensione”

Applicato all’albero mette in evidenza tale fenomeno: l’albero, non potendo demolire in modo attivo le zone non sollecitate, continua a crescere dove è maggiormente sollecitato al fine di ripristinare lo stato di tensione costante.
Nella pratica, attraverso un’ispezione visiva, vengono individuati eventuali sintomi esterni derivanti da anomalie/difetti meccanici e fisici interni che possono rappresentare punti critici per la stabilità dell’albero o di una sua parte.
Se necessario l’ispezione visiva è affiancata da un’ispezione strumentale finalizzata alla loro quantificazione.

In base ai risultati ottenuti dall’indagine visiva e strumentale all’albero verrà attribuita una classe di propensione al cedimento o pericolosità nella quale è riportata anche la cadenza temporale di monitoraggio, indispensabile per tenere sotto controllo l’avanzamento delle patologie e dei difetti riscontrati.

SCARICA PDF

STUDIO09